I colori del tè - Interviste a Francesca Natali su Dialogo TV

I colori del tè su Youtube

Il tè e i suoi mille colori: una preziosa raccolta di interviste

Piccoli trucchi e utilissimi consigli per conoscere meglio il tè e le sue molteplici varietà. La tea stylist Francesca Natali intervistata da Debora Bionda di Dialogo TV, spiega quali sono le tecniche di infusione specifiche per ciascun tè, ci mostra gli oggetti rituali, ci scopre alcuni segreti che rendono il tè la bevanda più amata al mondo.

Infatti sebbene per molti anni si sia ritenuto che ad ogni qualità di tè corrispondesse una differente pianta, si scoprì in seguito che queste diversità facevano capo alla medesima specie botanica. La principale differenza tra un tè verde e un tè nero dipende dalla lavorazione a cui viene sottoposta la foglia dopo il raccolto anche se, come per un buon vino, il terroir ha un ruolo molto importante nello sviluppo degli aromi: l’altitudine caratterizza la complessità del bouquet, il terreno in cui le radici hanno messo dimora ne determina il carattere, i monsoni che passano sui giovani germogli rendono più o meno incisivo il liquore.

L’aspetto naturale, sano e appagante delle foglie di tè provenienti da poche varietà di Camelia (sinensis o assamica), ne fanno una bevanda apprezzata in tutto il mondo.

Non affrettarti, prenditi del tempo per risvegliare tutti i sensi

Molto più che un semplice infuso, il tè è un segno di gusto, un simbolo di convivialità, una scusa per riunirsi, un momento spirituale. Non dimenticate i suoi benefici per spirito e salute. Le ricerche hanno dimostrato che la consumazione quotidiana di tè diminuisce il rischio di infarto al miocardio. Questa bevanda figura anche tra le sostanze preventive del cancro ed è utile per la ritenzione idrica e per l’igiene dentale.

Utilizzate strumenti piacevoli alla vista e al tatto, acquistate tè di qualità ricchi di aroma per stimolare gusto e olfatto e aspettate il dolce suono dell’acqua nel bollitore.

Fate di questo momento una scusa per riunire amici cari al vostro cuore!
Approfittate dell’istante presente.

I colori del tè: il bianco

Il tè bianco deriva dalla prima fogliolina all’apice del fusto del tè, i germogli vengono raccolti prima che si schiudano per questo motivo è considerato un tè raro e prezioso, come prezioso è il suo apporto di sostanze nutritive capaci di avere sul corpo umano un’ottima azione anti-aging. E’ ricco di epigallocatechina, un antiossidante che aiuta a proteggere la cute dai danni prodotti dalle radiazioni UV.

I colori del tè: il verde

Il tè verde può a tutti gli effetti essere considerato un cosiddetto “functional food” ovvero un elemento che se assunto quotidianamente all’interno del proprio regime alimentare apporta notevoli benefici all’organismo. Aiuta infatti a contrastare la formazione dei radicali liberi e quindi permette all’organismo di mantenersi giovane più a lungo. Considerato da millenni un elisir di lunga vita, contribuisce inoltre in maniera efficace al benessere psicologico, favorendo una sensazione di relax e di serenità.

I colori del tè: Oolong

I tè semifermentati, o Oolong, sono tè lavorati con metodi simili a quelli utilizzati per i tè neri ma, come indica il nome stesso, la fermentazione viene bloccata prima che il processo sia giunto a compimento. Hanno la caratteristica di sciogliere i grassi,disintossicare l’organismoabbassare l’indice glicemico e drenare i liquidi in eccesso, un prezioso alleato dunque per la bellezza femminile.

I colori del tè: il nero

Secondo solo all’acqua, il tè è la bevanda più diffusa nel mondo. Il rito del tea time ha preso piede in tutta Europa tanto che in Inghilterra è un must. Questo momento non solo rappresenta una vera e propria coccola per il nostro palato, meglio ancora se accompagnato dal pasticceria adeguata e chiacchiere leggere in buona compagnia, ma contribuisce a trasmettere quell’alone glam che quotidianamente deriva dal gustarsi il piacere del tè.

I colori del tè: Pu-erh

Originario dello Yunnan, al confine con il Tibet, è un tè post-fermentato,ovvero che ha subito prima un processo di ossidazione delle foglie e poi una fermentazione. Questo procedimento lo rende povero in teina e dal sapore inconfondibile, rotondo e dolce di terra. E’ uno dei più preziosi tè cinesi e per le sue caratteristiche gustative uniche, anche uno dei tè più amato dai veri intenditori.

I colori del tè: Matcha

Il Matcha è un tè “mistico” nell’aspetto, nel gusto, nella storia e negli utilizzi: non a caso 800 anni era la bevanda da meditazione dei monaci buddisti zen. Oggi trova ampio spazio anche in cucina come ingrediente di prelibate ricette.