Epigallo... cosa? Epigallocatechina gallato!

Epigallo… cosa? Epigallocatechina gallato!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Keep calm & drink tea, per dirla con il famoso tormentone del web. Non voglio annoiarvi con complicati termini scientifici e cosi se tra cinque minuti non vi ricorderete di questo nome, non importa. Il pregio sta nelle sue proprietà benefiche! In effetti, viene denominato così il componente attivo del tè verde. Epigallocatechina gallato, un potente antiossidante che protegge le nostre cellule dai danni ossidativi, dalle infiammazioni e dall’invecchiamento rapido. Insomma, un vero e proprio segreto di giovinezza!

Grazie alla sua particolare lavorazione (le foglie appena raccolte vengono fatte essiccare così da evitare l’ossidazione), il tè verde racchiude quantità maggiori di antiossidanti. Già nell’antica farmacopea cinese, creata in cinquemila anni di esperienza e tradizione, si studia che il tè verde è una bevanda nutriente ricca di vitamine, polifenoli e catechine che possono anche frenare lo sviluppo delle cellule cancerogene. Le sue innumerevoli virtù gli hanno guadagnato il nome di “elisir di lunga vita”.

Oggi, il tè verde (matcha giapponese o verde ma di primissimo raccolto) è considerato uno dei functional foods per eccellenza. Functional foods? Sì, sono cibi funzionali che possono offrire un beneficio in più per la nostra salute, rispetto a quelli tradizionali. Conoscerli, sceglierli e consumarli significa quindi fare del bene a se stessi. Stiamo parlando di frutta e verdura, di semi, alimenti e bevande integratori della dieta giornaliera. I componenti biologicamente attivi all’interno dei cibi funzionali assicurano benefici effetti non solo sull’organismo ma anche dal punto di vista psicologico.

Per sfruttare appieno i benefici che il tè verde assicura alla nostra salute, bisognerebbe berne tre tazze al giorno. Dunque, keep calm & drink green tea!