Zuppa di patata gialla, curry e latte di cocco.

Zuppa di patata gialla, curry e latte di cocco.

Questa che vi presento è la mia zuppa preferita. Ha il colore delle foglie di ginko biloba quando in ottobre diventano di un bel giallo oro luminoso e vivace. Il suo profumo è inebriante, dolce e piccante senza compromessi. Si tratta di una ricetta perfetta per le sere in cui torno a casa infreddolita e non ancora abituata all’aria umida e alle giornate che si accorciano. 

Quando inizia l’autunno io ho bisogno di coccole, golf di lana a collo alto, tazze di tè caldo da abbracciare, cibi nutrienti e riscaldanti. Sogno ancora le calde giornate di fine estate e con un pò di nostalgia mi preparo a cambiare gli armadi. Insieme al guardaroba rivedo anche il mio menù settimanale. L’autunno per me è occasione di ripensare alla mia salute e a quella della mia famiglia. Per due mesi niente carne rossa, niente salumi e in generale poche proteine. Verdure, legumi e cereali sono gli ingredienti dei nostri pasti principali.

 

INGREDIENTI

Per 4 persone
Tempo di preparazione: 15 minuti – 30 cottura

4/5 patate gialle di media dimensione

20 g di foglie di tè Lemon and Ginger Tea

1 porro grande

1 cucchiaio di olio di cocco

1 cucchiaoio di polvere di curry dolce

1 bricco di latte di coccolo (circa 250 ml)

semi di girasole, sale, peperoncino in polvere.

 

PREPARAZIONE

Preparare l’infusione di erba limoncina e ginger. Scaldare1/2 litro di acqua minerale (pH neutro e residuo fisso basso) e versare sulle foglie. Lasciare in infusione 15 minuti. Filtrare strizzando bene le foglie.

Scaldare l’olio di cocco, unire il porro affettato sottile. Attendere qualche minuto e poi aggiungere il curry. Dopo 2 minuti unire le patate tagliate a metà e poi in fette di 3 mm. Lasciar dorare per circa 10 minuti girando spesso.

Unire il tè caldo e lasciar sobbollire per 15 minuti. Spegnere e lasciar intiepidire. Prima di servire unire il latte di cocco e frullare con il mixer ad immersione. Salare a piacere.

Servire con peperoncino in polvere e semi di girasole. Se desiderate unire una fonte proteica potete aggiungere dadini di ricotta di pecora o completare con crostini di pane al forno su cui avrete appoggiato una fettina di sgombro.